GUIDA ALLA SCELTA

Miglior protettivo diretto: guida all'acquisto

Segui i consigli di Tricarico Group
che ti guideranno nella tua scelta

Le attrezzature agricole hanno un sistema di iniezione soggetto al rischio di deterioramento causato da incrostazioni e conseguenti ostruzioni, in queste condizioni il rendimento del motore ne può risentire. Per mantenere efficiente il veicolo è consigliabile l'utilizzo di un protettivo diretto per carburante che consente di mantenere il motore sempre in condizioni ottimali. Si tratta di un protettivo da introdurre proprio all'interno del serbatoio per salvaguardare il motore e preservarlo costantemente pulito ed efficiente.

A cosa serve il protettivo diretto

I moderni veicoli agricoli sono dotati di motori di nuova generazione, costruiti per essere perfettamente sincronizzati: tutto ciò consente di avere una maggior resa e una miglior efficienza a livello di produttività. Sono macchine agricole dotate di sistemi di iniezione che necessitano però di scrupolosi accorgimenti, al fine di conservare sempre la stessa efficienza. Un sistema di iniezione adeguatamente pulito e funzionante permette infatti di farle lavorare meglio e consumare meno carburante, a patto che si mantenga sempre un ridotto apporto di residui e sporcizie durante la fase di combustione. Se quest'ultima avviene in maniera regolare, ciò permette di salvaguardare anche l'impianto antinquinamento del motore.

Le attrezzature agricole hanno un sistema di iniezione soggetto al rischio di deterioramento: con l'iniezione diretta, ogni qualvolta che si verifica una combustione, le incrostazioni o parte di esse si depositano sul puntale, dove si trovano dei piccoli fori da dove viene nebulizzata la benzina: ciò va a influire sul rendimento del motore con ostruzioni che si depositano e che aumentano esponenzialmente. Per mantenere efficiente il motore dei veicoli agricoli, si rende necessario l'utilizzo di un protettivo diretto per carburante che consente di mantenere la sua resa sempre ottimale. Si tratta di un protettivo da introdurre proprio all'interno del serbatoio per salvaguardare il motore e preservarlo costantemente pulito ed efficiente.

Protettivo diretto: ottima pulizia e minori consumi

Usare un protettivo è fondamentale per avere prestazioni maggiori, consumi ridotti ma anche minor inquinamento. Il carburante transita all'interno dell'iniettore e, con il passare del tempo, inficia il corretto e preciso funzionamento dello stesso.

Per non danneggiare il trattore, è indispensabile affidarsi a prodotti certificati e professionali. È fondamentale introdurre nel motore prodotti di qualità come il protettivo diretto Tunap 974, questo prodotto è in grado di proteggere in modo efficace gli iniettori dai depositi della combustione per merito di uno strato conservativo tramite una tecnologia innovativa ROA2 a mezzo di molecole attive con alto potere detergente. Scompone e rimuove i depositi sull'iniettore, prevenendo la formazione di nuovi accumuli; consente livelli di emissioni pari a quelle di un veicolo nuovo: risulta sufficiente inserirlo nel serbatoio appena una volta ogni 4 pieni. Qualora si presentasse frequentemente il problema degli iniettori sporchi, nel caso particolare è sufficiente miscelarlo in poca benzina e aggiungere l'additivo a ogni pieno. È altresì molto conveniente anche come rapporto qualità/prezzo in quanto se ne utilizza poco e il flacone dura a lungo nel tempo. Il beccuccio, compreso nella confezione, garantisce molta facilità nell'utilizzo, in maniera semplice e rapida, con una tecnologia all'avanguardia (si presta anche per motori a benzina con impianto GPL).

I cambiamenti climatici e gli sbalzi di temperatura possono dare origine a delle condense: il protettivo diretto consente di sopperire a tali problematiche lubrificando l'impianto ed evitando inoltre che si formino danni.

Il protettivo diretto Tunap 974, inserito nel sistema di alimentazione e quindi nel serbatoio, risulta essere un ottimo prodotto per assicurare la pulizia degli iniettori e risolve al 70% anche le eventuali problematiche di avviamento. Per i trattori, ad esempio, anche con le basse temperature invernali, il protettivo consente una rapida partenza mattutina anche dopo una notte gelida. Offre un maggiore silenziosità durante la marcia e consente minore una fumosità allo scarico.

Il protettivo ha il vantaggio di lubrificare le componenti liberando da incrostazioni e detriti, non lascia residui di combustione, non intacca le altre parti del motore e consente prestazioni superiori. Ha il potere di ritardare l'invecchiamento chimico del carburante, prezioso e degno di nota negli impianti moderni (che hanno molteplici iniezioni durante un unico ciclo), migliorando efficienza, combustione e scorrevolezza. Consente un motore pronto e dinamico, con consumi ridotti e sostanzialmente con un inquinante molto controllato.

Comments (0)

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Product added to compare.