GUIDA ALLA SCELTA

Miglior batteria per trattore: guida all'acquisto

Segui i consigli di Tricarico Group
che ti guideranno nella tua scelta

Quando la batteria del trattore comincia a perdere la carica è indispensabile sostituirla. Per scegliere la giusta batteria bisogna tenere conto di alcune caratteristiche. Vediamo come scegliere la miglior batteria per il proprio trattore.

Caratteristiche e potenza della batteria per trattore

Come un'automobile anche i trattori necessitano di costante manutenzione. La cura che si dedica a tali macchine agricole deve essere forse ancora maggiore se si desidera che svolgano con efficienza il loro lavoro senza incappare in spiacevoli sorprese che costringano a interrompere le attività, con gravi perdite di tempo e denaro.

Una delle cause che genera più problemi è l'usura della batteria. Quando questo pezzo è vecchio e comincia a perdere la carica è arrivato il momento di sostituirlo. Per scegliere la migliore batteria per trattore bisogna, in fase di acquisto, tenere conto di alcune caratteristiche. Prima di passare alle peculiarità tecniche occorre accertarsi che la batteria sia dotata di un sistema che eviti la fuoriuscita dei liquidi, evento che si verifica in modo frequente viste le vibrazioni e le sollecitazioni cui un trattore è sottoposto. È  altrettanto importante verificare che si possa rapidamente controllare il livello dei liquidi e facilmente rabboccarli in caso di necessità. Infine che siano presenti un sistema di bloccaggio delle piastre, per salvaguardarle dal movimento continuo, ed elementi separatori per evitare cortocircuiti.

Nell'acquisto di questo prodotto bisogna considerare il mezzo sul quale verrà montato, la sua grandezza, il peso, la potenza e l'uso a cui è destinato. Una caratteristica importante da tenere perciò in considerazione è l'amperaggio della batteria di un trattore, ovvero la potenza energetica che viene sprigionata in fase di accensione. Questo dato è indicato sulla batteria con la lettera A, viene chiamato anche corrente di spunto poiché rappresenta l'energia utilizzata affinché il motore si accenda. Per climi più temperati bastano delle batterie con amperaggio da 480, mentre per temperature più rigide occorre salire almeno fino a 870A.

Diversa dall'amperaggio è la capacità energetica che la batteria eroga quando è in funzione. Ogni veicolo necessita di un fabbisogno proprio, perciò esistono batterie che vanno da 44Ah fino a 100Ah e naturalmente sono proprio i trattori a richiedere una potenza maggiore, ma è bene accertarsi sul libretto del mezzo quale sia il giusto valore per non compromettere i meccanismi elettronici con una potenza troppo elevata.

Tipologie di batteria per trattore

Esistono diversi tipi di batteria per trattore tra i quali scegliere quella giusta per il proprio mezzo. Le batterie a gel, in virtù proprio della presenza del gel, hanno il grande vantaggio di evitare la fuoriuscita degli acidi a causa delle vibrazioni, ma sono prodotti più delicati, anche se non hanno bisogno di manutenzione, e necessitano di sensori di temperatura per interrompere la carica in caso di surriscaldamento.

A richiedere maggiori attenzioni sono le batterie a piombo o ad acido libero. Sono i prodotti più economici, ma periodicamente è necessario controllare il livello dei liquidi e rabboccarlo quando l'evaporazione dovuta al surriscaldamento, lo fa scendere al di sotto della soglia minima.

Infine in commercio possono essere acquistate le batterie AGM, nelle quali il liquido è intriso di una sostanza in fibra di vetro. All'interno di queste batterie i gas si mescolano con l'acqua permettendo un minor consumo di quest'ultima e sono particolarmente indicate in determinate condizioni atmosferiche.

Comments (0)

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Product added to compare.